lunedì 29 ottobre 2012

Taralli dolci e morbidi ai semi di anice



Non so a voi ma a me piacciono molto i taralli con i semi di anice, me li faceva mia nonna, ogni tanto, per colazione; tuffati nel latte sono una goduria !

Ingredienti:
500 g di farina
1/2 panetto di lievito di birra
100 g di zucchero
150 g di latte
semi di anice


Prepararli è molto semplice: impastate tutti gli ingredienti e formate i vostri taralli.



Fateli lievitare per un paio di ore ed infornate in forno caldo a 180° per 20 m.







Sentite che profumo ???





- scatole StarPennsylvania New Flower
- candele Yankee Candle



24 commenti:

  1. e lo sento si che bontà e che fame!!
    baciotti!

    RispondiElimina
  2. Anche a noi piacciono tanto e questi ancora di più!!!!!

    RispondiElimina
  3. certoooo...li sento anche già sotto i miei dentini ihihihi ;)

    RispondiElimina
  4. immaginiamo il profumo dell'anice in cucina....

    RispondiElimina
  5. mamma mia quanto sono belli e buoni*_*

    RispondiElimina
  6. belli e così soffici, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  7. Ma che splendido risultato!!!
    Bella calabresella sei davvero brava
    Immagino il profumo
    Complimentiiiiiiiiiiii
    Un bacione e buona settimana!!!

    RispondiElimina
  8. Il profumo si sente benissimo!! bellissimi e gnammy!bravissima!!buona serata

    RispondiElimina
  9. Taralli e anice vanno proprio a braccetto! Bellissimi e sicuramente stra-buoni!

    RispondiElimina
  10. i taralli morbidi non li avevo mai sentiti...sembrano davvero stuzzicanti!
    bravissima
    bacio

    RispondiElimina
  11. Wow, devono essere buonissimi!!!!

    RispondiElimina
  12. adoro i taralli, ma morbidi non li avevo mai visti. Il profumino lo sento e come. ciao kiara

    RispondiElimina
  13. lo sento e come il profumo :) c'ho l'acquolina in bocca :)

    RispondiElimina
  14. che meraviglia ti sono venuti, per caso conosci anche la ricetta di quelli sottili e croccanti con l'olio?

    RispondiElimina
  15. Non conoscevo i taralli dolci, credo che con i semi di anice saranno davvero profumatissimi!!

    RispondiElimina
  16. golosissimi,con l'anice chi sa che profumooo..buona giornata:)

    RispondiElimina
  17. Che buoni!!! Sei sempre brava !! Kiss

    RispondiElimina
  18. ma ti son venuti una favola passane un paio che li assaggio

    RispondiElimina
  19. i taralli dolci e con in più l'anice che adoro voglio proprio provarli

    RispondiElimina
  20. Cara Ivana, ero molto incuriosita da questa tua ricetta e dalle foto di questi splendidi taralli e così ho voluto provare a farli oggi per San Biagio (che da noi si festeggia sempre con taralli dolci), ma non sono riusciti come i tuoi! Ho seguito le tue istruzioni ma innanzitutto l'impasto non si amalgamava bene (ho dovuto aggiungere un pochino d'acqua) e poi, soprattutto, nelle due ore di riposo i taralli non sono lievitati affatto! Li ho cotti ugualmente, ma son duri e tosti come sassi! Che sarò successo? Forse occorre un intero panetto di lievito per mezzo chilo di farina? Cosa intendi tu per 1/2 panetto di lievito, quanti grammi? Grazieeee! Donatella Oliva

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Donatella, scusa il ritardo nella risposta !!!!
      mi dispiace che ti siano venuti duri. Per mezzo kg di farina io metto MEZZO panetto di lievito di birra (è più che sufficiente) e ti assicuro che vengono morbidi ! Questa è una ricetta che faccio sempre ed è collaudata.....

      Elimina
  21. Grazie cara Ivana! Ma quanti grammi intendi per mezzo panetto di lievito di birra? 12,5 grammi? Grazie ancora!

    RispondiElimina