domenica 24 marzo 2013

Pastiera "Pizzella"


La ricetta di questa pastiera mi è stata data da una signora napoletana (da lei il nome) ed ormai da anni a Pasqua faccio questo dolce, che riscuote molto successo tra amici e parenti! 
(p.s. la mia versione non prevede arancia o altra frutta candita)

INGREDIENTI 
500 g di grano cotto                                                     
400 g latte
500 zucchero                                                                 
500 ricotta                                                                      
6 uova                                                                              
2 (4 ml)  fiale di aroma fior d'arancio   
la buccia grattugiata di un'arancia                        
                                                                                          
FROLLA
300 g farina
120 burro morbido
1 uovo interno e 2 tuorli
50 g zucchero
un pizzico di sale
un cucchiaino di lievito per dolci S. Martino
1 scorza grattugiata di arancia

(per decorare)
zucchero a velo S. Martino

******
In una pentola mettiamo a cuocere il grano con 300 g di zucchero, il latte e 1 fialetta di aroma fior d'arancio.
Il tutto si deve addensare.
Una volta cotto questo impasto lasciarlo raffreddare.
Nel frattempo in una ciotola frulliamo i 200 g di zucchero rimasto con le 6 uova, aggiungiamo poi la ricotta, l'altra fialetta di aroma fiori d'arancio, la scorza grattugiata ed in ultimo la crema di grano.

Intanto prepariamo la frolla impastando tutti gli ingredienti sopra descritti.
Lasciamo riposare la frolla in frigo per 15 m.
In una teglia da crostata (io uso questa di 28 cm ma si può usare qualsiasi altra teglia purchè abbia i bordi alti) stendere la frolla ricordandosi di lasciare da parte una parte dell'impasto per formare poi delle strisce di copertura.
La frolla deve essere stesa sottile e deve ricoprire i bordi della teglia.
Finita questa operazione bucherellare la frolla con una forchetta.
Versare l'impasto di uova, zucchero, ricotta, crema di grano nella teglia e rivestirlo con strisce della pasta  frolla tenuta da parte.
Le strisce di copertura non devono essere troppo sottili, altrimenti durante la cottura lunga si bruciano.

Mettere la nostra pastiera in forno (io uso il forno non ventilato) a 170° per un'ora e venti minuti.
Terminata la cottura aprire leggermente lo sportellino del forno e lasciarla raffreddare.
Una volta che la pastiera si sarà raffreddata metterla in un vassoio e cospargerla con zucchero a velo.

E buona Pasqua !!








23 commenti:

  1. Complimenti per il tuo dolce, io ne faccio uno quasi simile, i prodotti S. Martino non li conosco, grazie delle informazioni!

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. Devo provare questa ricetta. Ma le gocce di cioccolato nel ripieno no? :)

    RispondiElimina
  4. Buonissima!!!!!!!! Come tutte le ricette napoletane. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  5. Troppo buona!!! Complimenti!!!! :)

    RispondiElimina
  6. Buonissima ...te lo dico io che di pastierA SE NE INTENDE!!!!!
    Un bacio

    RispondiElimina
  7. Che bella questa pastiera e chissà che buona!!! Sono tua nuova follower :-)

    RispondiElimina
  8. L?ho fatta anche io che buonaa bravissima!!

    RispondiElimina
  9. che darei per mangiare la tua pastiera!!! Anche senza arancia candita!!! un bacio Ivana, è strepitosa!!

    RispondiElimina
  10. Buonaaaaaaaa
    Io di pastiere ne vado matta
    e la tua versione è stra-golosaaaaaaaaaaaaaaa
    e grazie alla signora per la ricetta!!!!!!!!!!
    Un bacione cara Ivana

    RispondiElimina
  11. anche mia mamma la faceva ma non proprio così copio la ricetta e provo a farla:) deliziosa l'idea di mettere gli ovini

    RispondiElimina
  12. Che buona.. É molto invitante... Baci :)

    RispondiElimina
  13. alla pastiera proprio non si può dire di no!! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  14. Adoro la pastiera, e l'aggiunta dei prodotti san martino avrà sicuramente reso la pastiera "pizzella" una vera bontà

    RispondiElimina
  15. E la Buona Pasqua lo sarà di certo! Brava tu e brava la signora che ti ha donato la ricetta :)

    RispondiElimina
  16. Che buona la pastiera! Grazie mille per questa ricettina DOC!!!

    RispondiElimina
  17. Adoro la pastiera mmmm che voglia

    RispondiElimina
  18. brava Ivana, buona Pasqua a tutte noi

    RispondiElimina
  19. Ti è venuta benissimo, brava!

    RispondiElimina
  20. bellissima i miei complimenti Ivana è venuta spettacolare

    RispondiElimina
  21. sai l'ho appena mangiata troppo buona

    RispondiElimina